+39 0963 374061 •
  Home -  Blog  -  CalabriaGo

Escursioni alle Eolie: le mete migliori dove fare snorkeling

Posted on CalabriaGo

Img Diving-cpr-Lagon_Phototège-GIE-TT

Per tutti gli appassionati di vacanze al mare all'insegna di un'immersione totale nella natura incontaminata, una delle mete più ambite nel mare italiano sono le isole Eolie. Situate nel mare cristallino davanti alla costa nord della Sicilia, queste piccole isolette sono tutte di natura vulcanica, e si presentano quindi come dei veri e propri scogli in mezzo al mare, fatti di roccia lavica, grotte e anfratti nei quali trovano riparo migliaia di specie di pesci e organismi marini. 
Se siete degli appassionati di snorkeling, ovvero di osservazione della fauna marina con pinne, maschera e boccaglio ad una profondità di massimo 5 metri, ecco tutti i migliori luoghi delle Eolie dove fare snorkeling.
L'isola più famosa è forse Lipari, dove segnaliamo la Spiaggia di Punta Castagna. Qui il mare è molto profondo, di un blu intenso, e potrete nuotare con banchi di pesci di moltissime specie. Anche la parte sud dell'isola è interessante, ed offre panorami incontaminati: in particolare quello di Spiagge Bianche, così chiamato per il nitore delle rocce che lo compongono, dominato dai faraglioni di lava vulcanica proprio in mezzo al mare. 
Filicudi ed Alicudi sono, invece, delle isole meno battute e quindi più incontaminate rispetto ad altre, dove fare snorkeling diventa una vera e propria esperienza sensoriale a tutto tondo. Ad Alicudi vanno segnalate soprattutto Spiaggia Bazzina e Cigliata di Tramontana, indicate per osservare da vicino i fondali ricchi di flora acquatica. A Filicudi, invece, merita di essere vista la Grotta del Bue Marino, con delle acque cristalline introvabili altrove, e poi il Faraglione della Canna, che è forse il miglior luogo dell'isola dove effettuare immersioni per lo snorkeling.
Forse l'isola dell'arcipelago dove sono in assoluto disponibili più insenature nelle quali immergersi è Salina: segnaliamo la spiaggia di Pollara, Capo Faro e Punta Scario. Anche Torricella e Grottazza, però, sono luoghi incontaminati e meno conosciuti, dove il silenzio della natura vi accompagna nelle immersioni con maschera e pinne. 
L'isola, però, con i fondali più belli e con la maggior varietà di specie ittiche è sicuramente Stromboli (vi ricordiamo che sono sono previste partenze in gommone da Capo Vaticano per Stromboli) . Strombolicchio e Cala del Fuoco sono le calette migliori per lo snorkeling, però in quest'isola bisogna stare molto attenti perché le correnti marine sono molto forti e l'acqua è più fredda. È sempre bene, perciò, immergersi in gruppo e non allontanarsi eccessivamente dalla costa, per non rischiare spiacevoli inconvenienti. Qui i banchi di pesci sono talmente numerosi e variegati che sarete totalmente circondati da centinaia di pesci che vi turbinano intorno. 
Anche Vulcano è molto famosa come isoletta, ed è di solito quella più instabile a livello geologico, ma è anche la più affascinante, perché unisce l'austerità di un vulcano in attività ai fondali mozzafiato del mar Mediterraneo. Qui i migliori luoghi per immergersi tra i banchi di pesci sono le Grotte di Ponente e le Grotte Termali: in quest'ultime, però, è bene immergersi solo se si è pratici dell'utilizzo del boccaglio. Anche la Spiaggia dell'Asino è perfetta per lo snorkeling.
Infine, snorkeling a Panarea è un  vero e proprio must:  Lisca Bianca, Lisca Nera e Cala Junco sono le classiche mete d'immersione adatte a tutti, ma ci sono anche gli isolotti di Dattilo e Basiluzzo, separati dall'isola principale e quindi meno battuti. Anche qui le correnti potrebbero essere più sostenute, e l'acqua più fredda, per cui si consiglia cautela quando ci si immerge. Lo spettacolo, però, vale tutte le difficoltà, perché il mare come si osserva qui è praticamente introvabile altrove.

Are you an owner? Post on CalabiaGo!

Let’s publish your structure spending only 2 Euros per month!