+39 0963 374061 •
  Home -  Blog  -  CalabriaGo

Tropea pronta per il Gay Pride

Pubblicato in CalabriaGo

Img Calabria-Pride-2016

Il giorno 20 luglio con una conferenza stampa presso la sede della Pro Loco di Tropea, alla presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione con delega alle Pari Opportunità Rosaria Rotolo e dell’Assessore alla Cultura Maria Stella Vinci, è stato presentato il programma del Calabria Pride 2016

Programma del Calabria Pride


L’evento si svolgerà in 3 giornate così strutturate: 
- il 28 luglio presso la città di Nicotera si terrà un incontro che verterà sullo "Sviluppo della dimensione emotiva dei giovani" (appuntamento alle ore 18 presso Largo Roberto il Guiscardo);
- il 29 luglio si svolgeranno due convegni, il primo presso il Castello di Pizzo Calabro riguarderà il tema "Unione Civile ed obiezione di coscienza"; il secondo sarà ospitato, invece, dalla Biblioteca Comunale di Tropea e concernerà la "Presentazione e sottoscrizione della Carta di Reggio Calabria", un documento finale simbolico che attesterà accettazione ed eguaglianza;
- il 30 luglio la manifestazione più importante, il corteo "Calabria Pride" prenderà avvio a partire dalle ore 16 presso Largo Contura a Tropea. Seguiranno: discorsi finali utili all’analisi della natura delle discriminazioni che purtroppo ancora tangono l’universo gay, un aperitivo ed una serata al locale "Punta Cana".
Il Calabria Pride, ricco di colori e carico di valori importanti quali coraggio, libertà e tolleranza ha adottato lo slogan: "PULSEremo ancora più forte" mostrandosi solidale alle famiglie di Orlando ed all’universo gay scossi dal tragico evento dello scorso giugno al locale americano "Pulse". 
Per ciò che attiene al logo adottato per l'evento, le Associazioni Arcigay calabresi che lo appoggiano hanno spiegato la volontà di creare un rimando diretto sia all'incidente di Orlando sia ai moti di Stonewall della fine anni '60. Ecco così illustrato il logo che raffigura una scarpa a tacco alto coi colori arcobaleno su sfondo bianco. Significativa anche la scelta di stilizzare il disegno della scarpa rendendola il più possibile vicina alla conformazione morfologica del territorio calabrese

In un anno così importante per l’Italia che progressivamente si sta conformando agli standard dei paesi più avanzati in materia di diritti per LGBTIQ con l'avvenuta approvazione della legge "Cirinnà" sulle unioni civili (ddl dell'11 maggio 2016 dal titolo: "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze"), la Calabria sceglie di sfidare le opinioni dissidenti e mettere in primo piano la tolleranza in una suggestiva cornice incontaminata.

La città di Tropea, ubicata nella provincia di Vibo Valentia, toccata nel corso del tempo da numerose civiltà, antico porto commerciale romano, terrazza naturale che si affaccia sulla costa tirrenica calabrese con i suoi 124 metri d’altezza sul mare ed i suoi tipici graniti grigi studiati in tutto il mondo per le loro proprietà geologiche, fa esplodere in estate il suo folklore e le sue tradizioni culturali ed enogastronomiche. Nei mesi di luglio ed agosto è possibile, infatti, oltre che godere dello splendido mare cristallino e ricco di fauna ittica, assistere alle processioni a mare della Vergine Maria e della Madonna di Loreto o prendere parte alla famosa sagra della "cipolla rossa".
Tropea, la "Perla del Mediterraneo", nel bel mezzo della cosiddetta "Costa degli Dei" o "Costabella" offre collegamenti giornalieri ed efficienti con il complesso delle Isole Eolie e con la città di Taormina in Sicilia. 
Nelle vicinanze di Tropea si trovano pure gli altri due Paesi toccati dal Calabria Pride: Nicotera e Pizzo Calabro. Il primo, antico comune più volte distrutto e ricostruito dall'epoca normanna ad oggi, dichiarato punto di riferimento per la dieta mediterranea secondo l'UNESCO, ospita: un castello, una cattedrale barocca in cui è possibile ammirare opere dell'artista Antonello Gagini ed inoltre permette di godere di uno strepitoso panorama sul Golfo e sulla pianura di Rosaro.                                                                                      Pizzo Calabro è altrettanto nota per luoghi di interesse storico-culturale e per il gelato al gusto "tartufo".

Cogliete, quindi, l’occasione per trascorrere qualche giorno a Tropea e dintorni per visitare il centro ricco di storia e per dimostrare la vostra solidarietà ed apertura verso un mondo più tollerante e pacifico; consultate il nostro sito e contattateci per prenotare la struttura ricettiva  più adatta alle vostre esigenze!

Sei un proprietario? Pubblica su CalabriaGo!

Pubblica la tua struttura a soli 2 euro al mese!