+39 0963 374061 •
  Home -  Blog  -  CalabriaGo

La liquirizia Amarelli: “oro nero” di Calabria

Posted on CalabriaGo

Img liquirizia amarelli

Scopriamo insieme la storia della deliziosa liquirizia calabrese prodotta dalla famosa azienda Amarelli...

 La liquirizia è una pianta erbacea perenne che può raggiungere una lunghezza di circa 1 metro. Il nome della pianta deriva anche dall'estratto che viene ricavato in seguito alla bollitura della radice.

 

La liquirizia era considerata importante in Assiria, Antico Egitto e Cina, ma le sue proprietà erano conosciute anche nella medicina greca delle origini. Intorno al XV secolo la pianta fu portata in Europa dai frati dell'ordine domenicano. 

 

E' a questo punto che la storia della liquirizia si intreccia, in Calabria, con quella della famiglia Amarelli fino a costituire un binomio vincente e indissolubile! Alcuni documenti attestano infatti che già nel '500 la famiglia praticava le attività di coltivazione, raccolta e vendita di questo prodotto. Nel 1731 invece venne fondata a Rossano Calabro, sul versante ionico in provincia di Cosenza, l'azienda “Amarelli”, destinata a diventare famosissima per la realizzazione di prodotti a base di liquirizia. 

 

Da quel momento in poi fino ai giorni nostri, abbiamo potuto gustare deliziosi prodotti come liquirizia, radice, caramelle, liquori, pasta, birre e tanto altro...

 

L'Amarelli ha iniziato a lavorare la liquirizia, macinando le radici della pianta con una grande mole di pietra, ancora conservata, e mettendole a bollire. Il succo veniva filtrato, concentrato e infine lavorato a mano dalle giovani donne impiegate che ricavavano infine i prodotti. Oggi le nuove tecnologie, introdotte da un'azienda che ha saputo sempre rinnovarsi, cedono comunque il passo al tocco finale del mastro “liquoriziaio”.

 

 La liquirizia Amarelli ha riscosso molto successo in Italia, ma viene esportata anche all'estero. Nel 2001 è stato aperto a Rossano, presso lo storico edificio di età tardo-quattrocentesca, residenza e stabilimento produttivo della famiglia, il museo della liquirizia “Giorgio Amarelli”. Qui si può scoprire la storia del prodotto e ammirare gli strumenti utilizzati per la lavorazione dal '700 ad oggi.

 

Il museo ha riscosso da subito successo. Nel 2001 è arrivato il “Premio Guggenheim Impresa & Cultura”, mentre nel 2004 l'azienda “Poste Italiane” ha dedicato un francobollo emesso in 3.500.000 esemplari facenti parte della serie “Il patrimonio artistico e culturale italiano".

 

Anche a voi è venuta voglia di liquirizia? #Amarelli

 

Francesco Apriceno

Are you an owner? Post on CalabiaGo!

Let’s publish your structure spending only 2 Euros per month!