+39 0963 374061 •

Isole Eolie, Diario di Viaggio della mia Escursione

Pubblicato in Itinerari di Viaggio

Una vacanza a Tropea non è una vacanza completa se non si approfitta delle imbarcazioni che organizzano viaggi ed escursioni alle vicine Isole Eolie, arcipelago siciliano vicinissimo alla costa tirrenica. Questa volta, per non annoiarvi, cercherò di essere sintetica, ma sono così tante le bellezze che si possono ammirare visitando le sette isole dell'arcipelago! Partita mattina presto dal porto di Tropea con un traghetto per le Eolie, tra delfini che hanno accompagnato il viaggio e la brezza marina tra i capelli, il viaggio è stato piacevole e breve (un paio d'ore). Prima tappa del viaggio è stata l'isola di Stromboli: un paesaggio da sogno, con casette bianche, tende di lino mosse dal vento e la spiaggia fatta di ciottoli neri per la sua origine vulcanica. A sormontare questa meraviglia c'è “Iddu”, ossia la cima del vulcano attivo che, quasi fosse vanitoso e pronto a mostrare la sua potenza, mostra ogni giorno i suoi lapilli luminescenti. Imperdibile, una volta raggiunto lo Stromboli, una piccola escursione via mare verso la “Sciara del fuoco”, ossia la zona in cui si possono ammirare lapilli e colate di lava: lo spettacolo è assicurato. Dopo aver gustato pesce freschissimo e dopo una passeggiata nel paesino di Stromboli, abitato soltanto da un lato alle pendici del vulcano, i più coraggiosi (e che non abbiano il fiato corto!) possono scegliere la salita verso il cratere...circa due ore di ascesa, solo con guide autorizzate, verso il tetto dell'isola. Inutile dirvi che l'immensità del mare, visto da lassù, vi conquisterà.

Seconda tappa della mia escursione è stata Vulcano. Capisci di avvicinarti all'isola di Vulcano per l'odore di zolfo che circonda l'aria...una sensazione strana che poi, dopo essersi abituati, è sparita per lasciare spazio alla meraviglia. Da non perdere le piscine geotermiche, il laghetto dei fanghi sulfurei e un bagno rigenerante nella vicina spiaggia “delle fumarole”, dove l'acqua, dai riflessi dorati per la presenza massiccia di zolfo, è a tratti calda per le fuoriuscite di vapore. Anche a Vulcano ci si può arrampicare verso il cratere: una passeggiata molto meno faticosa, questa, per ammirare ancora una volta la meraviglia di madre Natura.

Terza e ultima tappa (mi ripropongo di fare un altro viaggetto e visitare le altre quattro isole, promesso) non poteva che essere Lipari. L'isola più grande, dove si concentra la movida e le attività maggiori dell'arcipelago e dove ho deciso di soggiornare. Prenotato un b&b a Lipari, allora, mi sono dedicata allo shopping compulsivo (sono donna, fare compere è obbligatorio) e al divertimento nei locali e nei ristorantini di cui Lipari è piena. Tappa obbligata di questa vacanza a Tropea con escursione alle isole Eolie, infine, al museo archeologico eoliano, che racchiude tesori meravigliosi di questa terra, tra maschere, gioielli e reperti che raccontano i millenni di questa civiltà.

 

  • Img slide1
  • Img slide1
  • Img slide1
  • Img slide1

Sei un proprietario? Pubblica su CalabriaGo!

Pubblica la tua struttura a soli 2 euro al mese!